Street Food Weekend

Il 16 e 17 giugno 2017 il Rione La Torre ha trasformato lo storico giardino della Cooperativa di Mozzate in un vero e proprio “Street Food Festival”!!!

Ma partiamo dall’inizio…

Il congelamento del tema del palio ha di fatto aperto le porte alla possibilità di realizzare una festa completamente svincolata dai Medici e quindi dalla Toscana.

Dopo i primi incontri si comincia a materializzare l’idea di una festa molto particolare, dove le tradizionali regole vengono stravolte e non è più nemmeno necessario avere panche e tavoli.
L’idea è quella di realizzare all’interno dell Cooperativa un vero e proprio festival dello street food! Semplice direte voi… basta chiamare i food truck ed il gioco è fatto!

Assolutamente NO rispondiamo noi… tutto quella che ci sarà dovrà essere esclusivamente realizzato da noi… se no che gusto c’è?!

Ecco partire immediatamente due squadre di super volenterosi… la squadra della cucina che si occuperà di definire il menù e la squadra che si occuperà invece di allestire l’intera area creando da zero tutti gli stand.
La cucina parte forte e in pochi giorni mette in piedi il menù di ogni postazione, in totale saranno ben 8: 5 dedicate al cibo e 3 alle bevande!

Ogni Postazione sarà caratterizzata da un nome che identifichi la tipologia di prodotti disponibili… nascono quindi:

ITALIAN’S DO IT BETTER: Stuzzicheria Italiana
WORLD TRIP: Stuzzicheria dal mondo
FRIES PARTY: Friggitoria
BBQ MASTERS: Griglia e Barbecue
SWEET DREAMS: Dolci e frutta

SPRITZ CORNER: Live Spritz e Prosecco
TREASURE ISLAND: Live Cocktails
FRESH PIT STOP: Birra bibite e acqua

Si decide che ogni postazione avrà una propria insegna e le nostre artiste si mettono subito all’opera realizzando con colori, stencil e bancali insegne pazzesche!

Al centro della postazione Treasure Island viene issata una bandiera dei pirati, lo spritz corner invece sarà caratterizzato dalla presenza di due carriole piene di ghiaccio.

Nel frattempo la cucina guidata da Veronica è sempre più in fermento… ogni giorno vengono proposte variazioni e perfezionamenti al menu e la squadra prova tutte le portate per non lasciare nulla al caso… in friggitoria alle tradizionali patatine faranno compagnia fish & chips e il mitico cuoppo napoletano, in griglieria invece alle tradizionali salamelle saranno affiancati arrosticini abruzzesi e i tornado, sfizioso mix di salsiccia e pancetta in due varianti!

La postazione internazionale invece sarà popolata da Fajitas con ripieno cotto al momento ed empanadas, nei dolci invece avremo crema catalana e tiramisù che affiancheranno il mitico cannolo siciliano farcito al momento.

Dopo tre settimane di duro lavoro, serale e non, si arriva al grande giorno.
Si comincia presto a preparare le linee in cucina e a completare gli allestimenti, il fuoco è acceso, l’olio delle friggitrici caldo…tutto è pronto! adesso ci siamo davvero!
La tensione non manca: il progetto è ambiziosissimo e non è mai stato realizzato da nessuno a Mozzate… funzionerà? La gente verrà? Apprezzerà? Saremo in grado di gestire tutti? Abbiamo cercato di non trascurare nulla però più ci si avvicina, più i dubbi crescono!

Poco male… non c’è neanche il tempo per pensare, mancano ancora gli ultimi detagli: Anna arriva con la mappa del festival da lasciare all’ingresso e un amico parcheggia una 500 d’epoca rigorosamente rossa all’entrata e una lambretta di fianco alla postazione “Italian’s do it Better”.

Sono le 19 in punto, si aprono i battenti!
Il percorso suggerisce di partire dagli aperitivi per poi passare a qualcosa di più sostanzioso ed infine chiudere con i dolci e perché no un bel cocktail… i primi ospiti cominciano ad arrivare e ben presto la festa si anima e le oltre 60 persone dello staff lavorano senza sosta.
Le piratesse che gestiscono la Treasure Island “pestano” e “shakerano” come se non ci fosse un domani per realizzare cocktail alcolici e non…

Vedere la cooperativa piena e tutti i tavoli posizionati in via S.Bartolomeo occupati rende omaggio ai sacrifici fatti ed emoziona sia chi ha lavorato al Palio negli anni ’80 sia i residenti che vedono la Cooperativa brulicante di giovani come non mai.

Calano le luci e l’atmosfera diventa sempre più magica… giusto il tempo di guardare un esibizione di “movida” e poi si parte con Christian Bag e il suo Dj set rigorosamente dedicato alla Dance anni 90.
La serata è caldissima, il ritmo della musica incalzante e i nostri ospiti fanno onore alle postazioni!
Quando Christian rende omaggio a Robert Miles recentemente scomparso suonando Children la serata si può ritenere degnamente conclusa.

Ma attenzione, siamo solo a metà… il programma prevede una replica per la giornata successiva…

Vedendo la grande affluenza del venerdì, il dubbio che il sabato possa essere meno frequentato aleggia nell’aria… ma bastano pochi minuti per capire che chi lo ha pensato si è sbagliato di grosso!
Le variazioni sul menu prevedono nuovi piatti da affiancare a quanto proposto la sera prima… Paella cucinata davanti agli ospiti e fagioli alla cubana sono gli antagonisti internazionali all’italianissima trippa!
Anche questa sera gli stand lavorano al massimo regime… quando alle 21.45 inizia il concerto di un emozionassimo Alessandro Anelli il flusso di gente non si è ancora fermato

Via via le note a volte allegre, a volte più malinconiche di Fabrizio De Andrè accompagnano la serata… i brani scorrono uno dopo l’altro e l’applauso finale oltre a far venire i brividi, chiude di fatto anche questa magica serata.

Quando gli spazi si svuotano ci guardiamo negli occhi stanchissimi ma estremamente soddisfatti.
Scommessa vinta e festa che resterà negli annali. Che gruppo ragazzi!!!!

Ed ora gustatevi la ricca galleria fotografica..

I commenti sono chiusi.