Il Palio

Il Palio di Mozzate è una manifestazione indetta in occasione della Festa Patronale di S.Alessandro ricorrente nella prima quindicina di settembre di ogni anno. E’ una festa popolare che trova le sue origini nel lontano 1581, anno in cui S. Carlo Borromeo consacrò la Chiesa Parrocchiale di S.Alessandro. La manifestazione è finalizzata alla riviviscenza di eventi storici, costumi, tradizioni, storie, ricorrenze peculiari del nostro paese e non, attraverso usanze antiche alle quali i Mozzatesi sono invitati a tenere fede attraverso l’attiva partecipazione alla riedizione nei giorni nostri. Si manifesta attraverso delle gare a cui cui concorrono i 4 rioni (in cui si suddivide il territorio di Mozzate) con l’obiettivo di contendersi di anno in anno Il PALIO, che viene consegnato in forma ufficiale al rione vincitore al termine della giornata conclusiva sarà custodito per un anno dallo stesso rione vincitore.

Il  PALIO è il premio che viene assegnato al rione vincente. Esso consiste in un drappo di seta, a forma di bandiera araldica a pennone disposta a stola con campo corrispondente allo scudo di uno stemma a due code.I colori sono quelli comunali (bianco e azzurro) con al centro lo stemma civico.

Il PALIO è bordato in oro con fiocchi alle code ed è fornito di stendardo di altezza proporzionata. Viene custodito dal rione vincente per un anno dopo l’assegnazione e verrà riconsegnato l’anno seguente nella cerimonia di apertura – giuramento dei capitani.

Al rione vincitore spetterà inoltre il CENCIO, ossia il premio speciale dell’anno del Palio, che resterà per sempre suo. Il Cencio è un opera unica: un drappo dipinto che viene commissionato di anno in anno agli artisti locali dal Convocato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *